Blue Mountain Festival: il caffè uno dei protagonisti

Home / Senza categoria / Blue Mountain Festival: il caffè uno dei protagonisti

Circa 1.100 persone hanno partecipato alla prima edizione del Jamaica Blue Mountain Coffee Festival dal 23 al 25 marzo a Newcastle in St. Andrew. Il caffè è stato uno dei protagonisti del festival a cui sono stati dedicati workshop e seminari per imparare di più sulla produzione, distribuzione e risparmio.

L’evento ospitato dalla Rete di collegamenti turistici del Ministero del turismo ha superato le aspettative, in quanto il comitato di pianificazione ha previsto che solo 750 persone avrebbero partecipato. Carolyn McDonald-Riley, responsabile della rete di link per il turismo, ha osservato che gli organizzatori sono ancora in attesa del conto finale da uno dei loro punti vendita, quindi la cifra finale dovrebbe aumentare in modo significativo dato che tutti i biglietti stampati sono stati completamente esauriti.

Ministro del Turismo della Giamaica, Hon. Edmund Bartlett ha osservato che il successo del Blue Mountain Coffee festival potrebbe essere utilizzato in futuro per attirare più visitatori sulla costa e creare maggiori opportunità di guadagno per i giamaicani.

Durante il suo discorso del secondo giorno del festival, Bartlett ha inoltre osservato che “mostre come queste non solo offriranno una vetrina di bevande al caffè, ma un’opportunità per la degustazione e perché il mondo riconosca di avere il caffè migliore. È anche un’opportunità per noi creare una catena di valore per portare posti di lavoro e più benessere economico a un numero maggiore di persone giamaicane “.

Durante l’evento, il Ministro ha anche colto l’occasione per sollecitare gli operatori del caffè e gli imprenditori a utilizzare meglio il caffè per aumentare il potenziale di guadagno.

Questo evento è stato quindi dedicato a tutti gli aspetti del caffè: dalla coltivazione, alla raccolta, passando poi per la distribuzione fino ad arrivare alle metodologie studiate per il risparmio di questo prodotto.

Il risparmio del caffè potrebbe portare molti lati positivi in termini di costi e di impatto all’ambiente. Coltivando quantità inferiori sarà possibile risparmiare sui costi di produzione e soprattutto vi saranno meno campi convertiti per la produzione e meno aree industriali dedicate a tutti i processi precedenti alla vendita.

I tre giorni sono stati suddivisi in tal modo:

  • L’evento è iniziato con uno speciale seminario per agricoltori il 23 marzo, che comprendeva workshop sullo sviluppo del business per gli attori dell’industria del caffè. È stato ospitato dall’Autorità per la regolamentazione dei prodotti agricoli della Giamaica (JACRA) e dall’Autorità per lo sviluppo agricolo rurale (RADA).
  • Il punto culminante della cucina gastronomica è stato il Marketplace del Festival, che ha visto campionature di caffè in varie forme, dimostrazioni di cibo, seminari di lavoro, stand degli espositori, intrattenimento dal vivo e una competizione Barista, che è stata vinta da Lamar Williams del Café Blue.
  • L’ultimo giorno del festival, i patroni sono stati incoraggiati a visitare i ristoranti nelle Blue Mountains, che erano entità partecipanti al Culinary Trail del Ministero del Turismo. I ristoranti e le caffetterie hanno creato menu e tour speciali.

caffè successo festival blue mountain new caste caffè de roccis