L’espresso prolunga la vita

Home / Senza categoria / L’espresso prolunga la vita

L’espresso può essere la nuove fonte di giovinezza, quindi buone notizie per gli appassionati. Bere caffè non provoca danni all’organismo se bevuto nelle giuste dosi.

Buone notizie per i “caffeinomani”. Bere il caffè fa bene alla salute. In parte il ruolo della bevanda è stato già rivalutato da tempo. Ma non mancano gli scettici che ancora si approcciano con diffidenza ad una tazzina di espresso. Dal Portogallo, però, arriva una nuova conferma degli effetti benefici della caffeina sull’organismo. I ricercatori del North Lisbon Hospital Center hanno, infatti, dimostrato che bere caffè aiuta chi soffre di malattie renali. In particolare chi lo consuma nel corso della propria vita potrebbe ridurre il rischio di decesso del 25%. Il Daily Mail ha rivelato i risultati dello studio.

Studi portoghesi hanno scoperto un’associazione tra l’assunzione di caffeina e le cause di mortalità: bere caffè prolungherebbe la vita alle persone con insufficienza renale cronica (CKD). Le persone che bevono più caffè hanno il 24% di probabilità in meno di morire, scendendo al 22% e il 12% in base alle percentuali di consumo. Questo risultato dimostra che il consumo di caffeina consigliata ai pazienti affetti da CKD ridurrebbe la mortalità. “Un vantaggioso semplice e economico metodo” dice Miguel Bigotte Vieira del Centro Hospitalar Norte in Portogallo, “che dovrebbe essere però verificato in sperimentazioni cliniche.”

Il team di lavoro ha esaminato l’associazione tra consumo di caffeina e mortalità analizzando 2328 pazienti affetti da CKD. Il risultato verrà presentato alla ASN Kidney Week 2017 a New Orleans: lo studio non può confermare che la caffeina riduca il rischio di morte nei pazienti affetti da CKD ma solo suggerire un possibile effetto protettivo.

Un’altra ricerca dell’American Chemical Society Journal of Natural Products rivela che inoltre bere un espresso può anche ridurre il rischio di diabete.

Quella di bere il caffè è, dunque, una buona abitudine. Ma non bisogna dimenticare che la caffeina è una sostanza non priva di controindicazioni. Assunta nella giusta quantità può apportare numerosi benefici all’organismo. Ma se se ne abusa si rischia di risentire di spiacevoli effetti collaterali. Un consumo eccessivo di caffeina, infatti, può provocare, ad esempio, tremori e irrequietezza. Gli agenti sanitari europei hanno stabilito in 400 milligrammi di caffeina al giorno la dose massima consigliata. Una dose pari a circa 4-5 tazzine di caffè espresso.