Gli effetti benefici del caffè

Home / Senza categoria / Gli effetti benefici del caffè

MILANO – Buone notizie per gli amanti del caffè: uno studio di Southampton sull’effetto della bevanda sulla salute rivela che le conseguenze negative rilevate da varie ricerche sono decisamente minori rispetto agli effetti benefici.

Dunque, caffè come elisir di lunga vita: previene la possibilità di ammalarsi di diabete, cirrosi epatica, malattie al cuore, Alzheimer, Parkinson e certi tipi di tumori (al fegato, all’intestino, alla prostata, all’endometrio, alla pelle e il melanoma).

Tra le 3 e le 5 tazzine al giorno: questa la quantità che sembra massimizzare gli effetti positivi, ovvero all’incirca a 400 milligrammi; stesso discorso per i decaffeinati, il che suggerisce che non sia la caffeina in sé ad agire sulla salute.

Uno studio pubblicato sul British Medical Journal dichiara che persino assumendone 7 al giorno i benefici superano gli effetti indesiderati, riducendo del 10% il rischio di morte prematura.

Una ricerca diretta da Ira Driscoli, durata 10 anni e che ha coinvolto 6.500 donne sopra i 65 anni, fa emergere che il consumo di caffè riduce il rischio di demenza femminile del 36%.

Robin Poole, specialista di salute pubblica all’università di Southampton, svela che il caffè contiene una complessa miscela di compound bioattivi: “Una larga porzione del fabbisogno giornaliero di antiossidanti arriva dal caffè, che ne fornisce più di tè, frutta e verdura. L’antiossidante più abbondante presente nella bevanda è l’acido clorogenico. Il processo di tostatura in parte lo elimina ma forma altri ossidanti alternativi.”

Come afferma Eliseo Guallar, professore della John Hopkins Bloomberg School of Public Health del Maryland, c’è però da specificare che spesso il caffè viene bevuto accompagnandolo con prodotti ricchi di zuccheri raffinati e grassi (ad esempio dolci, zucchero, panna, latte) e queste sostanze tendono a annullare i benefici della bevanda.

Esistono inoltre anche effetti negativi, soprattutto per alcune persone: le donne in gravidanza sono quelle che devono fare più attenzione perché un consumo elevato della bevanda potrebbe incidere negativamente sul peso del neonato, contribuire a nascite premature e aborti spontanei.

Caffè allunga-vita dunque? Non possiamo avere risultati certi sugli effetti positivi né se sia realmente raccomandabile per prevenire le malattie.